L’affidabilità degli organismi che rilasciano la certificazione EAC: indagine sul mercato russo

Tempo di Lettura: 5 minuti - Livello di Difficoltà: avanzato

È un dato di fatto che la quantità di organismi di certificazione e laboratori russi che rilasciano la certificazione EAC per l’area di conformità CU TR è superiore alla quantità di organismi di certificazione e laboratori combinati in altri 4 stati membri della EAEU. Ma tutti gli organismi di certificazione e i laboratori in Russia sono davvero affidabili? Per rispondere a questa domanda, analizziamo i cambiamenti del mercato russo negli ultimi 2 anni.

Come è diminuita la presenza degli organismi di certificazione negli ultimi due anni

La Federal Rosaccreditation Agency (FSA) è l’autorità principale per l’accreditamento di esperti, società di esperti, laboratori, organismi di certificazione e agenzie di metrologia. FSA organizza inoltre gli audit su esperti e aziende. Pertanto, FSA ha il diritto di emettere, interrompere e annullare l’accreditamento degli organismi di certificazione.

Negli ultimi anni, FSA ha deciso di aumentare il livello di competenza e fiducia del mercato inasprendo le regole, sia interne (audit) che esterne (leggi e decreti). FSA utilizza attivamente l’esperienza di colleghi internazionali (ad esempio dall’UE), i quali dimostrano che un numero relativamente piccolo di organismi di certificazione può effettivamente rilasciare la certificazione EAC mantenendo la competitività, ma allo stesso tempo ha un alto livello di servizio e un’elevata affidabilità. In altre parole, uno dei KPI di FSA è quanto il numero di organismi e laboratori di certificazione diminuisce ogni anno. Nella tabella sottostante, i numeri tratti dal sito ufficiale della FSA che riportano tale KPI.

Grigio: numero totale di nuovi accreditamenti emessi, Rosso: numero totale di accreditamenti annullati

 

Il grafico indica il numero totale di aziende accreditate dalla FSA.

Nel 2019 il numero totale di organismi di certificazione russi accreditati per almeno una verifica di conformità CU TR è di circa 600. Attualmente, 75 organismi di certificazione sono ancora “in attesa” dopo i risultati dell’audit da parte delle autorità; di solito entro 1-3 mesi l’accreditamento viene restituito oppure annullato. Storicamente, circa 450 organismi di certificazione sono stati chiusi dopo l’audit delle autorità (a partire dal 2013):

Accreditamento Attivi In attesa Cancellati (2013-2019)
CU TR 010 225 19 154
CU TR 012 27 0 18
CU TR 032 100 8 65

 

Lo stesso vale per l’accreditamento dei laboratori, per esempio:

Accreditamento Attivi In attesa Cancellati (2013-2019)
CU TR 020 43 2 20

 

Si noti inoltre che alcune di queste società hanno un accreditamento molto ristretto (ad esempio, lavorano solo con attrezzature ferroviarie; altre lavorano solo con l’elettronica e così via) o, al contrario, molto ampio.

Una diversa interpretazione dello stesso concetto: la quantità di laboratori accreditati ed enti di certificazione chiusi negli ultimi anni.

Media mensile cancellazioni 2017 2018 2019
Laboratori 9 13 4
Organismi (CB) 5.5 4 1

 

FSA e enti di certificazione che durano solo 1 anno: è lotta

Come visto sopra, FSA sembra voler raggiungere presto la stabilità del mercato. Succederà già alla fine del 2020?

In realtà, il regolatore sta ancora scremando il mercato, ancora pieno di aziende non affidabili, in cui è aperta la caccia agli “enti di certificazione da 1 anno”.

Cosa significa “ente di certificazione da 1 anno”? Questa pratica è diffusa fra le società russe legalmente stabilite che vengono immediatamente sottoposte al processo di accreditamento; cioè FSA deve rilasciare un accreditamento per tale azienda, dal moment oche la procedura di richiesta va a buon fine, l’azienda stampa i certificati CU TR, solitamente a un prezzo economico e con estrema negligenza.

Dopo 12 mesi dall’accreditamento iniziale l’azienda deve sottoporsi alla verifica annuale da parte delle autorità. Ovviamente, queste società non si rivelano in grado di superare l’audit (perché non svolgono un buon servizio!). Se l’azienda si rifiuta di sottoporsi alla procedura, FSA ha il diritto di annullare l’accreditamento dell’azienda. Tuttavia, lo stesso proprietario, con l’aiuto degli stessi “esperti”, registrerà un’altra entità giuridica e presenterà domanda a FSA per il nuovo accreditamento. Questo meccanismo si ripete di anno in anno.

Per combattere con tali società, FSA ha indetto un capitale minimo obbligatorio elevato (circa 10 milioni di rubli) per fondare gli organismi di certificazione e I laboratori. Nel caso in cui perdano l’accreditamento per determinati motivi, ad esempio – evitando la revisione annuale -, il capitale versato viene comunque trattenuto.

Il metodo menzionato è piuttosto estremo. Tuttavia, FSA ha recentemente avviato altre azioni, che favoriscono il settore, fra cui:

  1. Cooperazione con il servizio doganale russo. Gli esperti doganali durante lo sdoganamento delle merci internazionali possono chiedere non solo una copia del certificato o della dichiarazione CU TR, ma anche una prova che prima di questo certificato o dichiarazione, i campioni sono stati importati dai laboratori russi per i test. Se questa prova non può essere fornita, la merce può essere legalmente bloccata alla frontiera.
  2. Regolamento 44 (aprile 2018). Questo regolamento restringe le possibili interpretazioni di qualsiasi processo di certificazione. Il documento descrive in dettaglio tutti i passaggi: come eseguire la certificazione, come e perché interrompere i certificati, come annullare i certificati e così via. Qualsiasi deviazione dal seguire questa procedura può comportare sanzioni per l’ente di certificazione e il laboratorio.
  3. Decreto 300 del 03/2019. Questo decreto ha dato il diritto alla FSA di annullare tutti i certificati e le dichiarazioni di alcuni organismi di certificazione, nel caso in cui fosse dimostrato che questo organismo di certificazione non ha svolto il servizio in modo responsabile. Questa misura è prevista anche per mettere in guardia i produttori: se i produttori scelgono un ente di certificazione non affidabile, i loro certificati possono essere annullati insieme all’accreditamento.
  4. La FSA pubblicherà presto sul sito ufficiale informazioni non solo sugli organismi di certificazione che sono stati cancellati, ma anche sui loro clienti.
  5. La FSA ha creato nuovi siti web di registro per certificati e dichiarazioni. Gli organismi di certificazione sono obbligati a caricare copie dei documenti su questi portali durante il processo di registrazione della certificazione/dichiarazione. Pertanto, tutti i materiali sono consultabili in qualsiasi momento.

Un bilancio della situazione nel 2020

Le misure ristrettive adottate hanno dato alcuni risultati nel 2020:

  • Diminuzione del numero di laboratori ed enti di certificazione
  • Prima del 2016 circa l’80% dei certificati veniva eseguito senza test reali. Verso la fine del 2018 questa percentuale è scesa al 10%, tendenza che si conferma valida nel 2019 e che lascia presagire lo stesso per la conclusione del 2020.
  • I laboratori e gli enti di certificazione riconfermati sul mercato e che hanno ricevuto l’accreditamento più di 1 anno fa possono essere considerati affidabili.

 

Tuttavia, questi cambiamenti implicano alcune osservazioni:

  • Il processo di certificazione è diventato più burocratico. Le aziende hanno paura di deviare dalle regole del processo di certificazione, in quanto i requisiti per la documentazione e il processo sono diventati molto severi.
  • Il costo del servizio è diventato più costoso poiché i laboratori devono condurre test
  • La tendenza e le azioni della FSA hanno spaventato il mercato. Per alcuni, il processo di certificazione è cambiato da “controllare la sicurezza delle apparecchiature” a “seguire alla lettera tutte le azioni prescritte dalla FSA, in modo da non incorrere in sanzioni”.
  • Alcune aziende fra le più affidabili hanno abbandonato il mercato. Nel 2019, è risultato difficile testare le grandi apparecchiature industriali in Russia. I laboratori tutt’ora esistono, ma hanno abbandonato l’accreditamento per motivi diversi.

 

I contatti locali e un pool di specialisti madrelingua ci consentono di essere sempre aggiornati sull’evoluzione del mercato russo e dei processi di certificazione con la conformità tecnica e le normativa locali.

 

Hai trovato utili queste informazioni? Per saperne di più sui nostri servizi di consulenza per certificazione EAC per la Russia

 

Contattaci

oppure

Torna all'elenco degli articoli
back top

Send this to a friend