Come certificare i prodotti antincendio secondo gli standard EAC

Tempo di Lettura: 6 minuti - Livello di Difficoltà: medio

Sono molte le novità intercorse nel corso dell’ultimo anno al processo di certificazione per i Paesi aderenti all’Unione Economica Eurasiatica, o meglio Federazione Russa, Kazakhistan, Armenia, Bielorussia e Kirghizistan.

Nuovi vincoli e norme cogenti riservate a particolari categorie di prodotto evidenziano una maggiore ricerca di standardizzazione da parte dei Paesi facenti parte della comunità doganale.
I nuovi regolamenti si pongono come successori delle Leggi Federali dei singoli Paesi, soprattutto per quanto riguarda la certificazione EAC antincendio e per le sostanze chimiche e pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche. L’entrata in vigore è prevista per il 1° gennaio 2020: come farsi trovare preparati?

Regolamenti EAEU: cosa cambia per i prodotti fire safety

Fra i regolamenti EAC introdotti nel corso dell’ultimo anno, a fianco di CUTR 037 e 041, rispettivamente rivolti a sostanze pericolose e sostanze chimiche, il regolamento CUTR 043 merita indubbiamente una maggiore attenzione.
Nel quadro delle nuove normative EAEU introdotte nei Paesi membri della comunità eurasiatica, il regolamento CUTR 043 regola i prodotti fire safety, ossia il materiale e le attrezzature antincendio.
Allo stato attuale risultano ancora valide le normative nazionali, come ad esempio il TR 123 per la Russia. Tuttavia, è in corso un periodo di transizione, durante il quale nuovi regolamenti per l’Unione Economica Eurasiatica entreranno in vigore. In particolare, la certificazione EAC antincendio disciplinata dal regolamento EAEU TR 043 sarà valida a partire dal 1° gennaio 2020.

Fra le categorie di prodotto a cui sarà applicabile il regolamento tecnico CUTR 043 troviamo ad esempio:

  • Materiale antincendio
  • Attrezzatura antincendio
  • Componenti di attrezzature antincendio, come sensori, pannelli di controllo, alimentazione elettrica
  • Dispositivi tecnici che funzionano come parti di sistemi antincendio, ad esempio valvole, compensatori e filtri
  • DPI e vestiario antincendio
  • Dispositivi e strumenti di evacuazione
  • Infissi dotati di valutazione ignifuga, come ad esempio porte e finestre
  • Altre categorie speciali

La lista completa dei prodotti che rientrano nel campo di applicazione del regolamento 043 è consultabile a questo link.

Come accennato, presto EAEU TR 043 sostituirà le normative nazionali sulla sicurezza antincendio e, prendendo come esempio la Russia, CUTR 043 subentrerà al posto di TR 123. I vecchi certificati nazionali potranno essere utilizzati fino alla loro data di scadenza, ma non oltre il 1° luglio 2021. Inoltre, il 1° gennaio 2020 è anche la data a partire dalla quale non sarà più possibile il rilascio di certificati nazionali.

 

Clicca sull’immagine per ingrandire

certificazione eac antincendioDa notare che nel caso in cui un codice doganale sia correntemente coperto da un certificato nazionale in scadenza prima del 1° gennaio 2020, sarà preferibile attendere l’entrata in vigore del nuovo EAEU TR 043, piuttosto che provvedere al rinnovo del certificato nazionale.
Infatti, per tutti i prodotti conformi alla normativa nazionale, ma non ancora conformi all’EAEU 043, il regolamento stabilisce che la produzione e la commercializzazione saranno possibili solamente fino al 1° settembre 2021. Tuttavia, il regolamento dispone anche che con il certificato nazionale sarà necessario rinunciare alla possibilità di contrassegnare i prodotti col marchio EAC. Se il prodotto è conforme alla normativa nazionale, ma non è conforme al nuovo regolamento tecnico 043, potrà essere commercializzato fino al 1° luglio 2021, ma non potrà essere marchiato EAC.
Per i certificati in scadenza entro il 31 dicembre 2019, l’approccio che consigliamo di seguire è quello di attendere l’applicazione del nuovo CUTR 043 dal 1° gennaio 2020.
Come per gli altri regolamenti EAEU, il nuovo CUTR 043 potrà essere emesso come dichiarazione o certificazione di lotto oppure seriale ed in entrambi i casi avrà un periodo di validità di 5 anni.

Certificare EAC secondo CUTR 043 in modo pratico

Come accennato nel paragrafo precedente, a partire dal 1° gennaio 2020 sarà possibile certificare i prodotti antincendio solamente secondo il nuovo regolamento, anche se i vecchi certificati potranno circolare fino 1° luglio 2021.
L’applicazione della Legge Federale sarà possibile fino al 31 dicembre 2019, ma la certificazione EAC antincendio così emessa – o rinnovata – avrà comunque l’inderogabile scadenza del 1° luglio 2021. Per questo è consigliabile attendere il 1° gennaio 2020: in questo modo la certificazione (o dichiarazione) EAC secondo il nuovo CUTR 043 avrà una validità di 5 anni dalla data di emissione.
Alle porte del nuovo anno risulta necessario valutare se i regolamenti tecnici che sono stati applicati in precedenza sono tuttora applicabili allo stesso prodotto, o se i test report condotti saranno giudicati ancora validi dai Certification Body.
Qualora già in possesso del certificato EAC secondo la Legge Federale 123, sarà possibile registrare il prodotto in base al nuovo regolamento 043 ripetendo i test, previa verifica che le norme specifiche di prodotto ed il Certification Body siano rimasti invariati. Si tratta di una valutazione da condurre caso per caso col dovuto anticipo rispetto alla data di entrata in vigore del regolamento 043 e con il supporto tecnico di un esperto, per non restare troppo a lungo sprovvisti di certificazione.

In conclusione, il campo di applicazione del nuovo regolamento CUTR 043 risulta molto vasto e va a sostituire un insieme di Leggi preesistenti, ad esempio la TR 123 in Russia, così come accadrà alle Leggi Federali in vigore negli altri Paesi dell’Unione Economica Eurasiatica. Questa transizione è il sintomo che l’area eurasiatica si è mossa verso una maggiore standardizzazione, il cui scopo è sorpassare i regolamenti nazionali e gestire lo schema di certificazione a livello di comunità doganale.

 

Hai trovato utili queste informazioni? Per richiedere consulenza sui regolamenti EAC antincendio

 

Contattaci

oppure

Torna all'elenco degli articoli

Scopri DIV-CO Collaboration System

Il sistema di collaborazione a distanza dotato di tecnologie avanzate per la gestione delle ispezioni remote.
SCOPRI DI PIÙ
close-link
DIV-CO Collaboration System

Div-Co
Collaboration reborn

Find out more about DIV-CO, a remote collaboration system offering a high-tech alternative to manage inspections and surveys.
FIND OUT MORE
close-link
DIV-CO Collaboration Reborn
back top

Send this to a friend