Non esiste più Safety senza Security

Tempo di Lettura: 4 minuti - Livello di Difficoltà: avanzato

Senza la Security non è più possibile garantire la “sicurezza” della produzione, degli operatori e delle attrezzature industriali. Lo hai sentito dire spesso, soprattutto in questo ultimo anno. Ma che significa davvero?

 

Partiamo col chiarire i due termini, Safety e Security, che nel linguaggio comune spesso si sovrappongono al punto da essere considerati sinonimi.

È importante capire che tra le due fattispecie esiste una sottile quanto importantissima differenza.

Quando si parla di garantire la Safety si vuole intendere l’insieme delle misure adottate per proteggere la proprietà e le persone da malattie, incidenti e disastri causati dall’ambiente.

La Security invece include il contrastare azioni, spontanee o deliberate, che hanno l’intenzione di nuocere. Esempio primo tra tutti: un attacco cyber è una conseguenza inesorabile di una falla dei sistemi di security.

In ambito industriale esistono numerose norme e testi normativi che obbligano a determinate azioni di tutela le aziende, i luoghi aperti al pubblico, le amministrazioni e tutti i siti in cui esiste un potenziale rischio per lavoratori e utenti.

La Security però, a differenza della Safety, non è standardizzata.

 

Il vero problema è che nell’ ambito dell’OT (Operational Technology), cioè quella tecnologia operativa utilizzata per controllare i dispositivi industriali, vi è ancora una ideologia non sufficientemente al passo con la digitalizzazione, che ha evoluto i sistemi senza però evolverne anche le misure di sicurezza.

La percezione delle minacce cyber non è ancora chiara e delineata in ambito Operational quanto in quello IT, cioè nella tecnologia delle infrastrutture.

 

Ti chiederai quali sono i veri rischi che si corrono in caso di cyber attack. Te lo spieghiamo subito.

 

Nel contesto OT l’impatto di un attacco può avere conseguenze devastanti, primi fra tutti il fermo o il malfunzionamento di un impianto, ma anche conseguenti ripercussioni su chi lavora su quegli stessi impianti.

 

Vuoi aiutare la nostra pagina a crescere? Seguici su Linkedin

 

Senza considerare il pericolo per la sicurezza dei dipendenti o di salute pubblica e danni all’ambiente, si pensial caso di un’azienda farmaceutica che, se vittima di attacco può subire alterazioni dei principi attivi dei propri prodotti. Capirai bene che l’immissione sul mercato di farmaci “sbagliati”, abbia un risvolto tutt’altro che positivo sulla salute pubblica.

Si possono ricevere gravi danni di immagine e perdita di fiducia dovuta alla cattiva pubblicità data dalla diffusa consapevolezza che la tua azienda non sia stata pronta a contrastare un attacco o quantomeno rapida a ripristinare un problema di cyber security. Ti affideresti ad un’azienda che non ha sistemi sicuri? Affideresti loro i tuoi dati o compreresti i loro prodotti?

Ultimo ma non per importanza abbiamo il furto di informazioni sensibili legate alla qualità dei prodotti o alla proprietà intellettuale.

Fino a qualche tempo fa l’OT viveva disconnesso da internet, l’hardware era tendenzialmente proprietario e la tecnologia era eseguita su sistemi oramai datati.

Con l’evoluzione digitale delle tecnologie OT, arriviamo al paradigma dello Smart Manufacturing e dell’Industria 4.0, dove, di base, la produzione è collegata tramite sistemi ERP, vi è un costante flusso di dati, che permette di realizzare, per esempio, azioni di manutenzione predittiva, ma che allo stesso tempo espone i dispositivi OT ai nuovi rischi legati alla cyber security.

Nelle fabbriche odierne, spesso ci troviamo quindi di fronte a tecnologie di ultima generazione ma non opportunamente configurate e quindi vulnerabili a possibili attacchi cyber.

La rinnovata attenzione verso la tecnologia è quindi essenziale per prevenire i possibili effetti che questa potrebbe avere sulla sicurezza dei prodotti. Ma non solo.

 

Aggiornamento del Nuovo Regolamento Macchine

 

Piano piano la Cyber Security OT sta entrando anche nel campo del Nuovo Regolamento Macchine, assumendo un peso importante, con la possibilità che la sicurezza informatica industriale diventi un requisito cogente.

È quindi sempre più vicina l’obbligatorietà di valutare i rischi di attacco informatico per garantire la sicurezza degli utilizzatori finali delle attrezzature, in modo da evitare incidenti causati da atti deliberati, che sempre più spesso mettono alla prova molti comparti industriali.

 

Cyber Security OT, finalmente requisito cogente? Approfondisci subito leggendo qui

 

Come rivela la più recente documentazione presente sul sito della Comunità Europea, proprio l’attenzione del Nuovo Regolamento Macchine si concentra anche sui rischi derivanti da azioni malevoli a danni della security che hanno un impatto sulla sicurezza (safety) e sull’affidabilità delle macchine.

 

Leggi l’articolo:

 

I sistemi di controllo devono essere progettati e costruiti in modo tale da prevenire l’insorgere di situazioni pericolose, che comprendono quindi anche attacchi esterni intenzionali e non intenzionali, compresi i tentativi dolosi di terzi di creare una situazione pericolosa.

L’aggiornamento completo al Nuovo Regolamento Macchine è ancora in divenire, nel frattempo consulta la documentazione ufficiale della Comunità Europea.

 

Abbiamo capito ormai da molti anni il trend dell’evoluzione digitale, comprendendo con la dovuta lungimiranza che non avrebbe riguardato solo le infrastrutture ma anche il mondo delle Operations. Ad oggi, siamo soddisfatti di poter aiutare moltissime realtà a raggiungere gli stessi obiettivi condivisi anche nel Nuovo Regolamento Macchine:

  • coprire i nuovi rischi legati alle nuove tecnologie
  • alla luce di ciò, continuare a garantire la sicurezza delle persone
  • e, ancora, garantire la libera circolazione dei prodotti, compresi i prodotti digitali.

 

Il prossimo passo sarà festeggiare la cyber sicurezza come requisito obbligatorio e imprescindibile. Allora e anche adesso, se vuoi garantirti un vantaggio rispetto ai tuoi competitors, mettere in luce i valori della tua azienda e soprattutto garantire al 100% la sicurezza nella tua industria, siamo a tua disposizione.

 

 

Ti può essere utile avere un confronto per capire quali soluzioni proponiamo e come potremmo supportarvi nella convergenza fra l’adeguamento Safety e Security?

 

Contattaci

Vuoi aiutare la nostra pagina a crescere? Seguici su Linkedin

 

Torna all'elenco degli articoli
Send this to a friend